• 03/03/2024

Economia Canavese: le imprese sono in salute

 Economia Canavese: le imprese sono in salute

canavese

I dati elaborati da Confindustria Canavese, Camera di Commercio di Torino e Agenzia Piemonte Lavoro, fotografano un’economia Canavese in discreta salute, nonostante i problemi causati dall’attuale contesto economico e internazionale

 

Nell’ultimo anno l’innalzamento dei costi di energia e materie prime ha rappresentato un ostacolo alla crescita economica a livello internazionale. Nonostante il rallentamento generalizzato, l’economia Canavese si conferma in discreta salute: tengono tutti i settori, ma permangono alcune incertezze.

Naturalmente il 2022 non ha fatto registrare crescite esponenziali, proprio in ragione dell’aumento dei costi di materie prime ed energia. Ciò detto, nel Canavese sembrano esserci le basi per future progressioni in termini di crescita economica e aumento dell’occupazione.

Alla base di tale previsioni troviamo i dati presentati il 4 maggio da Confindustria Canavese, Camera di Commercio di Torino e Agenzia Piemonte Lavoro.

Andamento delle imprese nel Canavese

L’analisi economica in questione prende in esame un bacino di 158 comuni dislocati nei territori del Canavese (precisamente l’Eporediese, il Canavese occidentale e parte del Ciriacese, Chivassese e AMT Nord). Su questo territorio si trovano quasi 33.000 sedi di impresa accompagnate da più di 8.000 unità locali.

Si precisa che nel territorio preso in esame le sedi di impresa sono nella quasi totalità microimprese (95,5%).

Dopo una leggera crescita nel 2021, lo scorso anno si è registrato un lieve calo delle sedi di impresa (-0,2%) e un leggero aumento delle unità locali (+1,8%).

Dal punto di vista della forma giuridica, le imprese canavesi sono per lo più di imprese individuali (64,3%), seguono le società di persone (29,4%) e infine le società di capitali (14,4%). Nonostante si tratti della realtà meno diffusa, sono proprio le società di capitali a riportare il tasso di crescita più alto nel 2022 con il +2,9%, contro il -0,3% di imprese individuali e il -1% delle società di persone.

Le imprese del Canavese fanno per lo più parte del settore del commercio, seguono le costruzioni, i servizi alle imprese e alle persone, l’agricoltura e l’industria.

Tra i settori appena citati, quello edile fa registrare una crescita pari al +1,6% nel 2022. Cresce anche il mondo dei servizi alle imprese +1,2% e alla persona +0,7%. Numeri negativi invece per industria (-2,3%), commercio (-1,3%) agricoltura (-1,1%) e turismo (-1%).

Il mercato del lavoro

Accanto all’analisi delle imprese, Agenzia Piemonte Lavoro ha realizzato un focus relativo al mercato del lavoro nel territorio Canavese.

Con riferimento ai contratti di lavoro, nel 2022 i saldi assunzioni-cessazioni sono risultati negativi per il comparto dei servizi, mentre sono positivi per tutti gli altri settori, in particolare per i comparti di costruzioni e industria.

Nel complesso si tratta di una situazione positiva che secondo le ultime proiezioni tende al miglioramento.

Trimestre aprile-giugno 2023

L’indagine congiunturale curata da Confindustria Canavese, attinente al trimestre aprile-giugno 2023, riporta una condizione positiva riguardo le imprese di servizi e manifatturiere. Emergono dati in miglioramento rispetto al trimestre precedente: un’ottima capacità di adattamento visti l’aumento dei costi dell’energia, delle materie prime e i problemi di reperibilità per i componenti metallurgici ed elettronici.

Positivi anche i numeri riguardanti le previsioni per la produzione e gli ordini totali. Leggermente inferiori le previsioni sull’export. Buoni i numeri dell’occupazione.

Infine emerge un quadro di fiducia da parte delle imprese, buona parte delle quali ha programmato investimenti per i prossimi dodici mesi.

Conclusioni

Dall’analisi delle imprese canavesi emerge una situazione abbastanza positiva, che però deve fare i conti con alcune criticità, dettate anche dall’attuale contesto economico e internazionale.

Si parla comunque di un andamento stabile, con un settore in piena fiducia e propenso a investire: una condizione di buon auspicio per una nuova fase di crescita.

 

Per saperne di più sull’economia canavese

Leggi altro dai territori

 

 

 

Paolo Alpa

Redattore con esperienza in ambito turistico, enogastronomico e ambientale

ADV

Leggi anche