• 21/07/2024

Imprese Vincenti: premiato Giacomo Monge di Villafalletto

 Imprese Vincenti: premiato Giacomo Monge di Villafalletto

Giacomo Monge

“Imprese Vincenti”, Coldiretti Cuneo: Tra le eccellenze dell’agroalimentare italiano c’è un giovane agricoltore cuneese

È Giacomo Monge di Villafalletto di Giovani Impresa Cuneo, premiato dal gruppo Intesa Sanpaolo per il legame con il territorio, la sostenibilità ambientale e l’innovazione

“L’attenzione del primo gruppo bancario italiano alle piccole e medie imprese di eccellenza del settore agricolo costituisce ulteriore riprova dell’importanza che l’attività agroalimentare riveste nel nostro Paese. Un comparto strategico che cresce anche grazie alle iniziative di profonda trasformazione dei più giovani, che raccolgono le nuove sfide con entusiasmo e spirito di iniziativa dando un grande supporto al tessuto produttivo locale”. È quanto commenta Marco Bernardi, Delegato provinciale di Coldiretti Giovani Impresa all’indomani del riconoscimento che il Gruppo Intesa Sanpaolo ha assegnato ad un giovane imprenditore agricolo cuneese in quanto eccellenza nel panorama agroalimentare italiano.

Ieri a Torino, all’auditorium del grattacielo Intesa Sanpaolo, è andata in scena la tappa nazionale dedicata all’Agroalimentare di “Imprese Vincenti”, concorso promosso dal gruppo bancario per incentivare i percorsi di crescita e rilanciare i territori, attraverso la valorizzazione dei risultati dei progetti delle piccole e medie imprese eccellenti italiane.

È stata premiata con una menzione speciale per il particolare legame con il territorio, la sostenibilità ambientale e l’introduzione di innovazioni l’azienda agricola Monge di Villafalletto. A ritirare il premio Giacomo Monge, 29 anni.

Terminato il percorso di studi all’Istituto Tecnico Agrario di Verzuolo, Giacomo si è insediato nell’azienda di famiglia, oggi dedita all’allevamento di conigli e alla coltivazione di frutta, apportando grandi innovazioni, frutto delle esperienze maturate in Sudafrica e negli Stati Uniti in aziende produttrici di mele e pesche.

L’introduzione di atomizzatori a basso volume, ispirato alle aziende produttrici del Trentino-Alto Adige, permette di risparmiare acqua ed evitare gli sprechi e, allo stesso tempo, di ridurre drasticamente il tempo delle lavorazioni nei frutteti. Con strutture di nuova generazione e moderni sistemi di allevamento l’azienda ha automatizzato molti procedimenti, aumentando il controllo e la prevenzione di malattie e problematiche agli animali. L’azienda si è poi distinta negli anni per una particolare attenzione all’etichettatura dei prodotti e alla valorizzazione del territorio. Gli impianti fotovoltaici sui tetti delle strutture permettono, infine, all’azienda di produrre energia pulita.

I giovani agricoltori provenienti dalla Granda e da tutta Italia saranno protagonisti anche a Roma dove aprirà il primo Salone della creatività Made in Italy “Generazione in campo”. Non mancherà Giovani Impresa Cuneo a testimoniare l’impegno delle nuove generazioni di agricoltori cuneesi per soluzioni che creano occupazione, salvano il clima e l’ambiente e garantiscono cibo, servizi ed energia al Paese.

DA Ufficio Comunicazione COLDIRETTI CUNEO

Leggi altri articoli simili

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche