• 13/08/2022

L’ITS TAM a Filo con una collezione ideata e realizzata dagli studenti

 L’ITS TAM a Filo con una collezione ideata e realizzata dagli studenti

Una fiera rinnovata, partecipata e carica di aspettative. Con la formazione e la sostenibilità al centro. I giovani e il futuro sono nuovamente stati protagonisti di Filo, il salone internazionale dedicato a fibre e filati che si è svolto al Mico di Milano.

L’ITS TAM Biella era presente con uno stand in cui è stata esposta la capsule collection realizzata dagli studenti con TabinoTabi, azienda artigianale veneta. Sui manichini i capi di abbigliamento realizzati con l’innovativo filato e tessuto “SeaCell”, che hanno suscitato l’interesse dei visitatori e degli stessi imprenditori.

Vogliamo continuare a essere ambasciatori del bello e ciò che sappiamo fare dobbiamo trasmetterlo prima di tutto ai nostri collaboratori, poi ai clienti. Chi tramanderà il nostro saper fare? Sono i giovani a cui dobbiamo spiegare che il cambiamento è in atto e loro ne sono protagonisti. Gli Its sono lo strumento giusto per ragionare in questi termini” ha spiegato Francesco Ferraris, vice presidente UIB con delega all’Education, durante la cerimonia di apertura.

La conferma è giunta dalle parole di Silvia Moglia, direttrice dell’Its TAM: “La nostra, 11 anni fa, è stata una scommessa. Siamo partiti con 15 allievi. Non ce n’erano di più. I ragazzi ci hanno creduto sulla parola perché all’epoca eravamo all’inizio del nostro percorso e la stessa cosa è avvenuta con le prime aziende partner. Oggi i corsi sono quattro, gli iscritti sono 170 e le aziende con le quali collaboriamo sono 171”.

Sul palco Roberto Circelli, uno dei primi allievi che ha accettato la sfida nel lontano 2011 e che oggi è manager in una impresa biellese. Con lui la diretta testimonianza che la promessa è stata mantenuta. 

Durante la due giorni sono passati dallo stand di Its TAM il presidente UIB Giovanni Vietti, il direttore generale di Confindustria Moda Gianfranco Di Natale, la referente regionale del Sistema Its Ivana Morando e l’assessore regionale all’Istruzione Elena Chiorino.

Leggi anche