• 18/05/2024

NextEdu 23: la seconda edizione del programma EdTech

 NextEdu 23: la seconda edizione del programma EdTech

NextEdu 23: xEdu, il rinomato acceleratore finlandese focalizzato sull’innovazione e l’imprenditorialità, annuncia il lancio della seconda edizione

In qualità di primo programma internazionale di accelerazione dedicato all’EdTech in Italia, NextEdu mira a promuovere la crescita e il successo delle promettenti startup nel settore dell’istruzione a partire dall’esperienza di xEdu, acceleratore riconosciuto per il costante impegno nel promuovere la crescita e lo sviluppo delle startup nel campo della tecnologia educativa. L’edizione 2023, resa possibile grazie al sostegno della Fondazione Sviluppo e Crescita CRT – ente strumentale della Fondazione CRT – e alla collaborazione con le OGR Torino, durerà 4 mesi e si svolgerà alle OGR Tech, hub per l’innovazione e la ricerca delle OGR, luogo ideale in cui sviluppare collaborazioni e progetti innovativi.

Tra le oltre 60 candidature ricevute da tutto il mondo – sono state selezionate 8 imprese, tra cui 4 italiane:

Babilon (Italia); Discentis (Italia); Feed Their Minds (Italia); Knolyx (Romania); Medvoice (Ucraina); ProjectMint (Giappone); Three Cubes (Lituania); UniversApp (Italia).

Le imprese partecipanti sono attive nei settori: E-learning, sistemi di gestione dell’apprendimento (LMS), formazione online, Open Innovation, Intelligenza Artificiale, tecnologie emergenti e altre sfere fondamentali dell’EdTech, e mirano ad elaborare soluzioni per diminuire l’ineguaglianza educativa, sviluppare e valorizzare
competenze trasversali, favorire l’apprendimento delle lingue, creare ambienti di apprendimento inclusivi ed efficaci per aiutare gli studenti ad affrontare il percorso di apprendimento e a sviluppare potenziale di crescita rafforzando l’apprendimento continuo tramite percorsi di formazione personalizzati.

Il percorso di accelerazione NextEdu 23 coinvolgerà mentor, investitori e imprenditori da tutto il mondo, che condivideranno le loro esperienze con le startup selezionate. Inoltre, è prevista la partecipazione ad una serie di eventi europei, tra cui XcitED, l’unico EdTech side event di Slush, il più grande raduno di investitori di Venture Capital al mondo. XcitED fornisce consigli pratici per la costruzione di startup ed è un punto di incontro per i fondatori EdTech di tutta Europa.

Il programma di accelerazione NextEdu 23 permetterà anche alle startup di testare i loro prodotti sul territorio torinese, grazie alla collaborazione con enti di pregio quali il Torino City Lab e l’Educational Living Lab del Comune di Torino. Il percorso e si concluderà, infine, con un Demo Day in cui le startup mostreranno i propri progressi a un pubblico di potenziali investitori con una particolare vocazione per l’Educational Technology.

“NextEdu rappresenta una pietra miliare nell’ambito dell’istruzione in Italia, segnando una significativa evoluzione rispetto allo scorso anno”, dichiara Antti Korhonen, CEO di xEdu. “Stiamo tracciando nuove vie per affrontare in modo più efficace alcune delle sfide educative più rilevanti del nostro tempo e promuovere un cambiamento che sia ampiamente diffuso, equo e sostenibile. La collaborazione strategica con la Fondazione Sviluppo e Crescita CRT e la creazione del primo Advisory Board italiano dedicato all’EdTech offre l’opportunità concreta di esplorare presso le OGR Torino il potenziale del metodo pedagogico finlandese, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di imprese orientate all’educazione e all’impatto sociale.”

Ecco le 8 imprese selezionate per NextEdu 23 e la loro mission:

● Babilon (Italia) – Babilon è un’applicazione mobile innovativa che rivoluziona l’apprendimento delle lingue attraverso narrazioni e conversazioni interattive con l’Intelligenza Artificiale, con un focus sulla comunicazione anziché sulla mera memorizzazione meccanica. Inserendo le parole in contesti reali, assicura una comprensione profonda del vocabolario, della grammatica e delle sfumature culturali.

● Discentis (Italia) – Discentis è una startup innovativa nel campo dell’istruzione dedicata ad affrontare il problema sociale dell’ineguaglianza educativa. Fornisce un supporto completo alle scuole e agli educatori, permettendo loro di creare ambienti di apprendimento inclusivi ed efficaci, che migliorano i risultati e le opportunità degli studenti.

● Feed Their Minds (Italia) – Feed Their Minds forma insegnanti e genitori al fine di individuare e coltivare il talento nei ragazzi delle scuole elementari e medie. La startup sviluppa l’intelligenza dei bambini attraverso il pensiero divergente e crea soluzioni Edutech per valutare il talento e le competenze trasversali. La loro offerta comprende corsi di formazione rivolti a insegnanti e genitori, nonché giochi didattici mirati a promuovere il pensiero divergente e una valutazione del potenziale del bambino.

● Knolyx (Romania) – Knolyx mira a sbloccare il potenziale di crescita sia per gli individui sia per l’intero team, rafforzando l’apprendimento continuo tramite percorsi di formazione personalizzati. La piattaforma crea itinerari di apprendimento su misura, consentendo a ciascun membro del team di sviluppare competenze specifiche in modo flessibile, con un approccio particolarmente adatto per i team moderni, spesso operanti in ambienti remoti o in contesti diversificati.

● Medvoice (Ucraina) – In un mondo in cui le scienze mediche progrediscono ad un ritmo molto rapido, diventa estremamente complesso per gli operatori sanitari, costantemente sottoposti a stress, riuscire a tenere il passo. Medvoice è un’azienda EdTech che punta a migliorare il livello di qualità dell’assistenza sanitaria, fornendo conoscenze aggiornate agli operatori sanitari.

● ProjectMint (Giappone) – ProjecMint si dedica a migliorare la vita degli adulti in età matura e fine carriera attraverso un programma online della durata di 10 settimane. Questo programma crea una comunità in cui gli individui possono ritrovare uno scopo esistenziale, stabilire connessioni e reinventarsi. I professionisti si riaffermano attraverso l’ascolto empatico tra pari e, allo stesso tempo, sviluppano una mentalità adattabile per affrontare i tempi incerti che stanno attraversando.

● Three Cubes (Lituania) – Three Cubes TC sviluppa una piattaforma con una visione innovativa nel campo dei giochi sandbox. Prendendo ispirazione dai migliori aspetti di Minecraft, Roblox e Fortnite, la loro piattaforma offre ai bambini avventure educative, spazi sociali e mondi Sandbox.

● UniversApp (Italia) – Universapp utilizza l’intelligenza artificiale per preparare i giovani alle competenze del futuro. Lo fa tramite una piattaforma di apprendimento online che offre corsi di programmazione su misura, permettendo agli utenti di sfruttare l’IA per migliorare la propria produttività ed efficienza. Il sistema si basa sull’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale generativa per creare esercizi personalizzati e fornire feedback specifici. Inoltre, un tutor virtuale aiuta gli studenti ad affrontare le difficoltà che possano incontrare nel percorso di apprendimento.

Alla base del programma NextEdu 23 c’è la volontà di esplorare le nuove tecnologie dedicate all’educazione e di valutare l’impatto nel cambiamento di queste tecnologie nella nostra società. Per ulteriori informazioni sull’iniziativa NextEdu, è attivo il sito xedu.co.

Fondazione Sviluppo e Crescita CRT
La Fondazione Sviluppo e Crescita CRT, costituita nel 2007 dalla Fondazione CRT quale mission-related investment, realizza investimenti a impatto sociale in una prospettiva di rotazione del capitale nei settori del social housing, della rigenerazione urbana e sociale e dell’innovazione.

La Fondazione Sviluppo e Crescita CRT ha dedicato ingenti risorse a fondi di carattere immobiliare sociale e a fondi che investono in imprese con finalità sociali. L’obiettivo è migliorare l’offerta di servizi e favorire la crescita di un ecosistema imprenditoriale sociale, fornendo risorse adeguate, ma anche stimolando lo spirito imprenditoriale, utilizzando capitali pazienti. Un accompagnamento graduale che mira alla capacità di sostenersi e di evolvere verso un modello di impresa equa e sostenibile, anche attraverso la collaborazione con un ampio network nazionale e internazionale di attori della finanza a impatto sociale.

Fondazione CRT
Nata nel 1991, è la terza Fondazione di origine bancaria italiana per entità del patrimonio (oltre 3 miliardi di euro nel 2022). Ha erogato complessivamente più di 2 miliardi di euro, rendendo possibili oltre 42.000 progetti per l’arte, la ricerca, la formazione, il welfare, l’ambiente, l’innovazione. Inoltre, con un investimento superiore ai 100 milioni di euro, la Fondazione CRT ha interamente riqualificato le OGR Torino.

In aggiunta alle erogazioni, la Fondazione promuove modalità di intervento ispirate alla logica dell’impact investing, è attiva nelle principali reti internazionali della filantropia e collabora con organizzazioni di rilevanza globale, tra cui le Nazioni Unite e Rockefeller Philanthropy Advisors

OGR Torino
Le OGR Torino sono un centro di cultura e innovazione unico in Europa, dedicato alla sperimentazione: artistica, musicale, scientifica, tecnologica e imprenditoriale. Ex officine per la riparazione dei treni nell’Ottocento, sorgono nel cuore di Torino su un’area di 35.000 mq interamente riqualificata da Fondazione CRT e restituita alla città, per aprire a tutti nuovi orizzonti di collaborazione, creazione e convivialità.

Nel 2019 le OGR hanno aperto le OGR Tech, tra i più grandi innovation hub d’Italia con un focus su verticali ad alto potenziale e un ecosistema di oltre 70 partner e una business community globale. Nei loro primi tre anni le OGR Tech hanno supportato oltre 200 startup e catalizzato 200 milioni di euro di investimenti. Oggi contano 14 programmi d’accelerazione e sostegno all’innovazione in settori come aerospazio e advanced hardware, smart cities, edutech, gaming, life sciences, metaverso e fintech, con l’obiettivo – chiaro e ambizioso – di contribuire a colmare il gap tecnologico in Italia.

xEdu
xEdu è riconosciuto come il principale acceleratore di impresa in Europa per le startup EdTech che si dedicano alla creazione di soluzioni di apprendimento trasformative, con un forte impatto pedagogico. L’organizzazione offre un’ampia gamma di servizi di assistenza che coprono l’intero percorso, dalla fase di sviluppo del prodotto  all’ingresso nel mercato e all’internazionalizzazione.

Tra i servizi offerti vi sono il coaching e il mentoring, nonché l’accesso ad ambienti reali di prova per la ricerca e lo sviluppo. Inoltre, xEdu fornisce alle proprie startup una rete globale di partner di alto profilo nel settore dell’istruzione, contribuendo così a favorire la crescita e il successo delle aziende che partecipano al programma.

Leggi altre opportunità di business

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche