• 03/03/2024

Serra idroponica per l’Albert di Lanzo

 Serra idroponica per l’Albert di Lanzo

Una serra idroponica per i futuri agricoltori dell’Albert di Lanzo. L’Istituto ha finalmente una serra e laboratori tecnologici

L’intervento realizzato dalla Città metropolitana è consistito nell’allestimento di una serra idroponica per la coltivazione. Lo spazio didattico è stato suddiviso in due ambiti: il primo in ambiente chiuso e il secondo destinato alla coltivazione all’aperto, per consentire agli studenti di sperimentare le due diverse metodologie di coltivazione in ambiente idroponico.

Sono in via di ultimazione i lavori per la realizzazione di un laboratorio di trasformazione dei prodotti coltivati dotato di attrezzature moderne di alto livello tecnologico. La struttura è dotata anche di una stazione meteorologica e di un locale per attività di sperimentazione. La serra e i laboratori sono collegati con con l’istituto scolastico da un percorso dedicato, realizzato con tecnologie caratterizzate da un basso consumo energetico e dotato di un impianto fotovoltaico.

L’intervento, per un importo complessivo di 900mila euro, è finanziato nell’ Accordo di programma quadro “Area interna Valli di Lanzo” tra Regione Piemonte, Unione montana di Comuni delle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone,Agenzia per la coesione territoriale, Ministero dell’istruzione, università e ricerca, dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, dal Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, dal Ministero della salute con un contributo di 390mila euro destinato alla realizzazione la realizzazione della serra e le attrezzature dei laboratori di trasformazione dei prodotti e dalla Città metropolitana di Torino con un contributo di 510mila euro.

“Siamo particolarmente orgogliosi di questo intervento” commenta la consigliera delegata all’istruzione della Città metropolitana di Torino Caterina Greco “perché finalmente gli studenti dell’Agrario dell’Albert non dovranno più recarsi in altre strutture del torinese per questa parte di studi e disporranno di serra e laboratori tecnologicamente molto avanzati: un miglioramento della qualità di vita e dei tempi di studio ma anche un’occasione per rafforzare il legame con il territorio lanzese”.

Non è questa la sola buona notizia per l’Istituto Albert di Lanzo: saranno consegnati nel corso del mese di febbraio i lavori del cantiere per l’adeguamento sismico, l’ammodernamento funzionale e di riqualificazione degli edifici, finanziato nell’ambito del PNRR per un importo complessivo che ammonta ad €. 2.965.000.

Leggi altro dal mondo della scuola

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche