• 23/02/2024

Turismo Piemonte: oltre 2 milioni di arrivi

 Turismo Piemonte: oltre 2 milioni di arrivi

Nei primi cinque mesi del 2023 in Piemonte  il turismo è aumentato rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente; in crescita soprattutto i turisti stranieri

Trend in crescita per il turismo piemontese che da gennaio a maggio ha fatto registrare oltre 2 milioni di arrivi e 5 milioni di presenze. Numeri importanti quelli diffusi da VisitPiemonte e Regione Piemonte, a dimostrazione della forza attrattiva del territorio.

Quello del turismo piemontese è un processo di crescita che prosegue l’andamento positivo iniziato nel periodo pre-pandemia e va consolidandosi anno dopo anno. Già nel 2022 si era registrata una progressione di 56 punti percentuali rispetto al 2021 e del +3,3% rispetto al 2019 (ultimo anno pre-covid). Ma anche i primi dati del 2023 accrescono le aspettative per un anno che ha tutte le carte in regola per chiudere con numeri da record. Vediamo i dati nel dettaglio.

I dati

I numeri diffusi da Regione Piemonte e VisitPiemonte riguardano il turismo piemontese nel periodo che va da gennaio a maggio 2023. I dati raccolti presso le strutture ricettive del territorio riguardano gli arrivi e le presenze. Con il termine arrivi si intende il numero dei turisti giunti sul territorio di riferimento, mentre con il termine presenze si intende il numero dei pernottamenti presso le strutture ricettive.

Nei cinque mesi di riferimento, i turisti arrivati in regione sono stati oltre 2 milioni e si calcolano circa 5 milioni di pernottamenti.

Gran parte di questi turisti si concentrano in una forbice di tempo più ristretta che comprende i soli mesi di aprile e maggio. In questo bimestre, infatti, si contano più di 1.080.000 arrivi (+14% rispetto al 2022) e 2.760.000 pernottamenti (+11% rispetto al 2022).

A conferma della crescita del bimestre di aprile-maggio 2023 vi è l’aumento del numero delle recensioni online, direttamente correlato all’aumento di arrivi e pernottamenti.

Si tratta di numeri assolutamente positivi, che fanno ben sperare per il proseguo della scia positiva degli anni precedenti. Lo stesso 2022 testimonia un settore turistico in piena salute, che cresce anche rispetto ai dati pre-covid del 2019: un trend in controtendenza rispetto alla media italiana per la quale si registra un saldo presenze negativo, pari al -8% rispetto ai livelli prima della pandemia.

Turisti stranieri in Piemonte

Nei due anni post-pandemia si è registrato un incremento importante del turismo straniero. Sulla base dei dati riferiti alla primavera 2023, si può affermare che il primo mercato di provenienza estera è la Germania. Seguono Svizzera, Francia, Regno Unito e Paesi Bassi, nazioni che hanno visto aumentare di oltre il 20% arrivi e pernottamenti rispetto alla primavera dell’anno precedente. Seguono i turisti statunitensi che crescono del 50% rispetto al 2022.

Crescita diffusa dei prodotti turistici

Secondo i dati elaborati dall’Osservatorio Turistico Regionale (operante in VisitPiemonte DMO), emerge una crescita diffusa di tutti i prodotti turistici del territorio rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Bene la zona dei laghi che nel periodo di riferimento fa registrare un incremento del +19% per gli arrivi e del +28% per i pernottamenti rispetto al 2022.

Ottimi risultati anche per la zona delle colline per le quali gli arrivi si attestano a un +9%, accompagnato da un aumento del +11% per le presenze.

Bene il settore montagna, con un incremento degli arrivi del +5% e dei pernottamenti del +8%.

Infine nell’area metropolitana di Torino si calcola un +17% di arrivi, mentre si registra una leggera flessione dei pernottamenti.

Leggi altro sull’economia piemontese

Paolo Alpa

Redattore con esperienza in ambito turistico, enogastronomico e ambientale

ADV

Leggi anche